top of page

Valerio Adami

Valerio Adami nasce nel 1935 a Bologna.
Con la famiglia si trasferisce in giovane età a Milano dove frequenta il liceo e sviluppa i suoi interessi artistici. A Venezia la sua scelta di vita dedicata alla pittura diventa consapevole ed esplicita: conosce Felice Carena e comincia a dipingere nel suo studio. A Venezia incontra anche Oskar Kokoschka, che segna una svolta nella sua giovinezza.

La passione per la pittura lo conduce ad iscriversi all'Accademia di Belle Arti di Brera dove segue i corsi di Achille Funi. Nel 1952 si reca a Parigi ed incontra il poeta Edouard Glissant, grazie al quale entra in contatto con gli artisti Roberto Sebastian Matta e Wilfredo Lam, con cui rimarrà sempre in stretto rapporto di amicizia. Ne
l 1959 tiene la sua prima mostra personale alla Galleria del Naviglio di Milano.

Negli anni Cinquanta compie il suo primo viaggio a Londra dove conosce Francis Bacon e William Scott. Alla fine del decennio inizia a esporre alla Galleria del Naviglio di Milano e a L’Attico a Roma. Negli primi anni '60 vive tra l'Italia, Parigi e Londra. Sposa Camilla, anche lei pittrice e si stabilisce ad Arona. A Londra conosce Sutherland, Jim Dine e Richard Hamilton. Nel 1964 viene invitato a Documenta III di Kassel. Espone poi in quegli anni a Milano, presso le gallerie Schwarz e Marconi.
 

Partito da una pittura espressionista ispirata da Bacon, torna alla figurazione seguendo la fama della Pop Art americana e in particolare di Roy Lichtenstein. Adami dà così vita a una sorta di racconto a fumetti fantastico e ironico dove in interni spersonalizzati si dispongono oggetti assunti come simboli della modernità. Lo stile si distingue nell’uso di una uniforme cromia dentro netti contorni neri.

 

Mel 1986 partecipa alla XLII Biennale di Venezia e tra quest'ultimo anno e il 1987 realizza i due grandi pannelli per l'atrio della Gare d'Austerlitz a Parigi.

Partecipa ad una serie di retrospettive a Madrid nel 1991, a Siena nel 1994, a Bochum nel 1997 e a Buenos Aires nel 1998. Nel 2013 è stata inaugurata una sua personale a Ravenna, presso il MAR - Museo d'Arte della città. 

Nel 2016 espone alla Fondazione Marconi di Milano e alla Galerie Daniel Templon di Bruxelles.
La Galerie Michael Haas di Berlino presente una mostra dedicata al Maestro nel 2020.

Dal 7 giugno al 22 luglio 2022 Ambrosiana Art Gallery inaugura "Valerio Adami. Nessun giorno senza linea", una personale dedicata all'artista.

Adami vive e lavora a Parigi.

2022.12.8 ADAMI Calipso e Odisseo 2000 acrilico su tela cm. cm. 97x73  .jpg
bottom of page